Neonata salvata da 'Ecmo' Padova

Una neonata in pericolo di vita per aver ingerito parte del meconio è stata trasportata d'urgenza da Mantova a Padova e qui sottoposta all'ossigenazione extracorporea (Ecmo) che le ha salvato la vita. L'operazione è stata condotta dal Servizio di trasporto per l'emergenza neonatale (Sten) dell'Azienda Ospedaliera di Padova, e si è conclusa ieri, a 12 giorni dalla nascita della piccola. Il parto era avvenuto il 5 settembre all'Ospedale "Carlo Poma" di Mantova, e la piccola aveva subito mostrato difficoltà respiratorie per l'aspirazione del meconio, illiquido contenuto nell'intestino del feto e altamente tossico. Alle 23:00 è stata dapprima posizionata a Mantova l'Ecmo, quindi la piccola paziente è stata trasportata alla Terapia Intensiva post-operatoria (Tipo) della Cardiochirurgia Pediatrica al Centro Gallucci di Padova. Dopo quattro giorni di cure intensive la neonata è stata staccata dall'Ecmo e dopo due giorni ha potuto respirare spontaneamente, e infine riaffidata ai genitori. (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bressanvido

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...